Crea sito
Seleziona una pagina

Redazione SME

p1190260Ciascun comune della Diocesi di Oria, in Puglia, nel corso del Giubileo della Misericordia, ha vissuto la “Settimana della Misericordia” con la presenza quotidiana del vescovo diocesano, Monsignor Vincenzo Pisanello. Questo percorso di fede e di riconciliazione si è concluso con la “Settimana della Misericordia”a Latiano (Br), celebrato dalla comunità cittadina da sabato 22 a domenica 30 ottobre scorsi.
p1190219La “Settimana della Misericordia” in questa comunità pugliese di 15mila anime, si è aperta nel pomeriggio del 22 presso la Chiesa Madre Collegiata dedicata alla Madonna della Neve con una celebrazione comunitaria presieduta dal vescovo Pisanello. In questa straordinaria circostanza è stata esposta alla venerazione dei fedeli di tutta la diocesi, una riproduzione dell’Icona della Madonna dell’Elemosina venerata a Biancavilla. È stato il parroco don Salvatore Rubino, coadiuvato dai giovani di quella p1190390comunità, in particolare da Eupremio Pignatelli, a richiedere al Santuario di Biancavilla una grande immagine da poter esporre in Chiesa per la ricorrenza giubilare. Di buon grado, la richiesta è stata accolta, permettendo così che la Madre della Misericordia, “Icona mariana” del Giubileo della Misericordia, potesse ancora una volta varcare i confini della Sicilia ed essere venerata da altri fratelli e sorelle che professano l’unica fede nel Dio uno e trino e che nella Madre del Signore vedono il modello più bello e 14666290_1130502046987256_1197320899498837353_ngrande di vita cristiana. Le celebrazioni e le ricche iniziative latianesi si sono svolte così sotto lo sguardo tenero della Madonna di Biancavilla e hanno visto momenti di catechesi cittadina sulle opere di misericordia a cura del Vescovo, la celebrazione dell’Unzione degli infermi, l’iniziativa “24 ore per il Signore” con l’adorazione eucaristica e la Confessione ininterrottamente per ventiquattro ore, la celebrazione della Cresima e la visita agli ammalati; nonché momenti culturali, incontri con i giovani, con i volontari e con le varie realtà del territorio, coinvolgendo i fedeli di tutte le comunità parrocchiali cittadine.

23_madonna-neve